MagZine

ALIMENTAZIONE

Cibo per gli occhi: fotografare migliora la memoria?

Prendi 200 turisti, falli salire su un bus tour per la città.

100 sono provvisti di macchina fotografica con cui scattare delle foto durante il tour, l’altra metà no.

Alla fine del tour chi ricorderà meglio ciò che ha visto?

È l’esperimento realizzato da alcuni ricercatori dell’American Psychological Association (fonte).

E cos’hanno scoperto?

Che i turisti che avevano scattato foto alla fine si ritenevano più coinvolti nell’esperienza e dunque la ricordavano maggiormente rispetto agli altri che erano dovuti rimanere con le mani in mano.

I ricercatori hanno ripetuto l’esperimento con la stessa meccanica anche in altre situazioni (cena fuori, escursioni nella natura) e il risultato ha sempre dimostrato un maggior coinvolgimento dei “fotografi” rispetto ai non.

Questo smentirebbe quindi l’idea comune che fotografare sia un’attività secondaria che distrae da ciò che ci accade intorno; tutt’altro: fotografare invece di deviare l’attenzione porta a focalizzarla maggiormente sull’oggetto nel nostro obiettivo.

Molti tra voi avranno vissuto questa situazione: la tavola è imbandita, i piatti sono in tavola e il cibo invitante è pronto per essere gustato… a quel punto arriva lui:

“Aspettate, non spostate nulla: prima devo fare una foto!”

 

Già, spesso il cibo risulta ancor più invitante per la vista che per il palato. Uno studio del Journal of Consumer Marketing (fonte) ha dimostrato come fotografare il cibo lo renda più gustoso  una volta addentato: fermarsi per fotografare il cibo aumenterebbe l’“acquolina in bocca” e dunque migliora l’esperienza del pasto. Quel primo morso sarà ancora più bramato e gustoso se prima vi siete soffermati a trovare la perfetta simmetria tra piatto e posate e l’angolazione ideale per il vostro scatto… Insomma – anche se i vostri amici molto affamati non saranno d’accordo – si tratta di assaporare il momento per assaporare il cibo!

Sui social network fotografare il cibo questo è diventato un vero e proprio trend, quando non addirittura uno stile fotografico: provate a cercare l’hashtag #onthetable ad esempio, per trovare molte foto di cibo artisticamente ben costruite.

Sapete che anche Mag è su Instagram?

Seguiteci, tra una foto e l’altra al vostro piatto!

Abbiamo visto come fotografare sia un aiuto per la concentrazione … ma per un supporto più concreto c’è Mag mente attiva, con Magnesio, fosfoserina, caffeina, vitamina B5 e centella asiatica.

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.

SAIT.CHC.16.09.0671