Curiosità

DA DOVE VIENE IL NOME
“MAGNESIO”?

Prende origine dalla parola greca che indica una prefettura della Tessaglia chiamata Magnesia. Il termine “magnesia” veniva in passato attribuito dagli alchimisti a numerose sostanze, chimicamente diverse ma simili per consistenza e colore, estratte nel territorio della città.

CENNI STORICI

Joseph Black, in Inghilterra, riconobbe il magnesio come elemento nel 1755, Sir Humphrey Davy lo isolò elettroliticamente nel 1808 da una miscela di magnesia e ossido di mercurio, mentre Antoine Bussy lo preparò in forma coerente nel 1831.

DOVE SI TROVA IL MAGNESIO?

Si trova in grossi giacimenti di magnesite, dolomite, e altri minerali. Ma anche in numerosi alimenti, specialmente in legumi, cereali integrali, frutta secca e in tutti i vegetali verdi (il magnesio è parte integrante della clorofilla).

PANACEA DI TUTTI I MALI?

Panacea era una divinità greca, figlia del dio protettore delle arti mediche Asclepio. Panacea simboleggiava la guarigione da tutti i mali.

In omaggio a questa divinità, gli antichi hanno ricercato per molti secoli una sostanza che fosse un rimedio per tutte le infermità che colpiscono l’uomo e hanno creduto di aver trovato la panacea, di volta in volta, in diverse miscele, utilizzando anche il magnesio.

La panacea naturalmente non è mai stata trovata. Il magnesio è certamente un minerale importantissimo per gli organismi animali e vegetali. La sua carenza ha conseguenze rilevanti per la nostra salute. Tuttavia è una sostanza che ha precise indicazioni, così come tutte le altre e l'eventuale supplementazione deve essere effettuata correttamente.

CHE COS'È IL MAGNESIO?

Scopri le caratteristiche di questo importante minerale. Scopri di più

UN AIUTO PER IL TUO

Come reintegrare la quota fisiologica di Magnesio

I contenuti forniti non costituiscono né sono da intendersi come pareri o raccomandazioni mediche.