Sindrome premestruale

Esiste una relazione tra il magnesio e la comparsa della sindrome premestruale, quelle alterazioni emotive e fisiche che si accentuano nella settimana precedente al flusso: irritabilità, tensione nervosa, ansia, gonfiore addominale, ritenzione idrica.

In molte donne che soffrono di questi disturbi, c’è una riduzione della concentrazione di magnesio, forse in conseguenza della variazione ormonale che a volte favorisce l’eliminazione del magnesio attraverso le urine e provoca una diminuzione dell’assorbimento intestinale.

La conseguente carenza del minerale sarebbe fra le cause che conducono ad alterazioni dell’umore e al dolore che si prova ai muscoli e al seno. Il magnesio interviene infatti nel funzionamento delle cellule nervose e sembra essere coinvolto anche nell’equilibrio di serotonina e di dopamina, responsabili delle alterazioni dell’umore.

Un aiuto per il tuo organismo

Come reintegrare la quota fisiologica di Magnesio