MagZine

WELLNESS LIFESTYLE

Siete disordinati? Potreste avere le idee più brillanti!

Avete la scrivania piena di fogli? Il cassetto è un disastro? Disordine ovunque? La scienza spiega perché potreste, in realtà, avere le idee più brillanti!

Per la maggior parte delle persone, essere ordinati è visto in maniera positiva. Ma molte cose positive, come la creatività, la spontaneità e il dinamismo nascono dal disordine team disordinati, processi disordinati e scrivanie disordinate. Vediamo perché!

Un esempio interessante è il disordine nel luogo di lavoro. Lo psicologo Steve Whittaker ha osservato i processi messi in atto dalle persone mentre sono impegnate nell’attività lavorativa, mettendo a confronto quelli che tengono pile di fogli sulla scrivania con quelli che, invece, li organizzano in maniera ordinata.
Lo studioso ha scoperto che il secondo gruppo tende a impiegare molto tempo buttando via ciò che non serve o archiviando in maniera organizzata. Invece, per quanto riguarda coloro che impilano tutto il possibile sulla scrivania la situazione non è drammatica come si potrebbe pensare: i fogli inutili tendono a finire sul fondo e essere archiviati ugualmente, ma senza perdere tempo e lasciando spazio ad altre attività.
Inoltre, gli psicologi cognitivi hanno dimostrato che se veniamo interrotti, distratti o incontriamo qualche genere di ostacolo mentre stiamo pensando, questa interruzione favorisce il pensiero creativo.
Quindi, se state lavorando a una presentazione, cercando la soluzione a un problema o componendo della musica, un po’ di disordine e casualità possono liberare la vostra mente e aiutarvi a risolvere il dilemma. (Fonte)

Anche l’improvvisazione è un potente mezzo che abbiamo a disposizione. In ambienti creativi, improvvisare ci aiuta a essere più reattivi e capaci di ascoltare ed è un valido aiuto per mettere a punto presentazioni più efficaci e interessanti. La stessa cosa avviene praticamente in ogni ambito, dalla politica alla musica. Provate a immaginare quanto possa tornare utile la capacità di improvvisare durante un discorso pubblico o un concerto quando non ci ricordiamo il seguito!

Allora, come possiamo introdurre un po’ di “sano” disordine nelle nostre vite?

Prima di tutto provare a lasciar impilare i fogli sulla vostra scrivania e osservate cosa può succedere! In secondo luogo, impegnatevi a fare cose che normalmente non fareste, come incontrare nuove persone, provare attività diverse o visitare luoghi sconosciuti per stimolare la vostra mente e la vostra creatività!

 

Per aiutare memoria e concentrazione è possibile anche ricorrere a integratori alimentari. Ad esempio, Mag Mente Attiva a base di Magnesio, fosfoserina e centella asiatica, contribuisce al funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento delle funzioni cognitive.

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.

 SAIT.CHC.17.05.0406