MagZine

WELLNESS LIFESTYLE

Prendere appunti a mano aiuta la memoria

 

Prendere appunti usando carta e penna invece del laptop aiuta la memoria: ecco perchè!

Soprattutto nelle aule universitarie, oggi, è raro vedere studenti che prendono appunti a mano: molto più spesso infatti è facile notare studenti che scrivono su computer o tablet. Uno dei cambiamenti che l’era digitale ha portato è quello dell’utilizzo massivo dei dispositivi elettronici: portatili, notebook e tablet sono diventati dei compagni fedeli degli studenti.

Ma vi siete mai chiesti se questo cambiamento nella modalità in cui gli studenti prendono appunti sia stato positivo o negativo per le loro performance accademiche?

Secondo un recente studio pubblicato sul Journal Psychological Science, utilizzare carta e penna invece del laptop può incrementare la vostra capacità mnemonica. Considerando che il numero di studenti che si presentano a lezione con un portatile è sempre più in crescita, i due ricercatori  dell’Università della California, Pam Mueller e Daniel Oppenheimer, hanno condotto studi approfonditi sugli effetti che la scrittura a mano ha sulle facoltà cognitive dei ragazzi. Dallo studio sembrerebbe che le persone che prendono appunti a mano siano più flessibili e creative. Uno dei pregi della scrittura a mano è quello di poter utilizzare vari formati, come disegni, frecce, caratteri speciali e così via; questo invece più difficile per coloro che prendono appunti tramite notebook. Inoltre, è molto raro rischiare di perdere un file sul proprio PC e quindi gli studenti sono meno stimolati a essere organizzati e ordinati, due caratteristiche molto utili per gli studenti. (Fonte)

Nello studio, i due ricercatori hanno chiesto a due gruppi di ragazzi di ascoltare dei brani e prendere appunti come facevano usualmente, un gruppo tramite PC e l’altro a mano. Il risultato è stato che entrambi i gruppi hanno segnato lo stesso numero di informazioni ma coloro che hanno scritto attraverso il PC hanno avuto performance peggiori. Questo accadeva perché gli appunti presi a computer erano quasi trascrizioni parola per parola del discorso e questo non aiutava la mente a sintetizzare e cogliere i punti fondamentali, come invece accadeva per coloro che scrivevano a mano. Scrivere a computer diventa un processo quasi meccanico che non permette di assimilare informazioni mentre lo si fa.

Il risultato dell’esperimento ha suggerito che prendere appunti tramite carta e penna, piuttosto che a computer, porta ad apprendere in maniera più qualitativa per la capacità di interiorizzare sintetizzare le informazioni. Allora, perché non provare a scrivere a mano i vostri prossimi appunti?

Per aiutare memoria e concentrazione è possibile anche ricorrere a integratori alimentari. Ad esempio, Mag Mente Attiva a base di Magnesio, fosfoserina e centella asiatica, contribuisce al funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento delle funzioni cognitive.

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.

 SAIT.CHC.17.06.0451