MagZine

WELLNESS LIFESTYLE

I bambini nati a settembre hanno più successo a scuola

Nati i primi di settembre? Alcuni studi dimostrano come il mese di nascita potrebbe determinare il futuro accademico dei vostri figli. 

Un recente studio dell’Università di Toronto commissionato dal National Bureau of Economic Research mette in evidenza come il mese di nascita possa influire sul successo scolastico. I favoriti? In America quelli nati a settembre, stato in cui il sistema didattico rimanda l’ingresso a scuola dei nati in autunno all’anno successivo, mentre in Italia i più fortunati sono i nati durante i primi mesi dell’anno: il tutto dipenderebbe infatti dall’inizio dell’anno accademico… e non dall’astrologia! 

I ricercatori, dopo aver analizzato un milione di studenti facenti parte di una scuola pubblica in Florida, hanno constatato che i bambini nati a settembre erano più sicuri a differenza di quelli più giovani che sembravano faticare di più. Il meccanismo si basa quindi sulla maturità dei bambini nati nei diversi mesi dell’anno, in quanto la discrepanza a quell’età è molto ampia. A sei anni, quando i bambini cominciano le scuole elementari la differenza d’età tra i nati a dicembre e i nati a gennaio è di fatti di undici mesi, questo fattore ne determina la maturità e anche il loro successo accademico. 

Questa differenza si nota soprattutto nei primi anni scolastici del bambino, e man mano va ad attenuarsi, sparendo poi definitivamente al liceo, ma in un certo modo riesce a determinare la futura carriera scolastica, portandolo a scegliere percorsi diversi. I bambini nati verso la fine dell’anno sono più propensi a cercare sbocchi lavorativi prima degli altri e tendono di più a ripetere gli anni scolastici, molto più frequentemente dei bambini nati a gennaio. 

Quindi più avanti l’effetto si avrà non tanto sui risultati scolastici, ma sugli studi universitari e gli sbocchi professionali intrapresi. Secondo uno studio francese pubblicato sulla Revue économique, a 15 anni più della metà degli studenti nati negli ultimi mesi dell’anno hanno ripetuto l’anno durante la scuola primaria e optano più facilmente per un istituto tecnico piuttosto che un liceo, avendo così delle conseguenze, anche se minime, sui salari.  

Quali punti si possono migliorare per attenuare il peso di questi mesi di differenza per i vostri figli? Alcuni psicologi affermano che l’ambiente dove cresce il bambino è determinante, come le condizioni socioeconomiche, la presenza di fratelli più grandi, il livello di studi perseguito in precedenza dai famigliari e l’interazione che i genitori hanno con i loro figli. (Fonte

Per aiutare anche i figli più grandi che già frequentano l’università e necessitano di una memoria e concentrazione maggiore è possibile anche ricorrere a integratori alimentari. Ad esempio, Mag Mente Attiva a base di Magnesio, fosfoserina e centella asiatica, contribuisce al funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento delle funzioni cognitive. 

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te. 

SAIT.MGN.17.10.0693