MagZine

WELLNESS LIFESTYLE

Genio in 21 giorni?

 “Tutto è difficile, prima di diventare facile”, scriveva Goethe.

Secondo la teoria dei 21 giorni, questo sarebbe il lasso di tempo necessario perché si apprenda una nuova abitudine.

Questa teoria nasce dalla storia di un chirurgo plastico.

Siamo negli Anni 50, il chirurgo Maxwell Maltz nota uno strano “pattern” comportamentale tra i propri pazienti: se ad esempio regalava a qualcuno un “naso nuovo”, quel paziente impiegava circa 21 giorni per abituarsi ai suoi nuovi tratti somatici, e così per altri cambiamenti nel corpo delle persone che operava.

L’osservazione di questo fenomeno portò il dottor Maltz a pubblicare un libro dieci anni dopo, dove affermava che è necessario un minimo di 21 giorni perché si crei una nuova abitudine (fonte).

Questo libro influenzò molti life-coach che però contribuirono a creare una versione della teoria non proprio aderente all’intuizione originaria di Maltz: essi infatti omisero quel “un minimo di” 21 giorni.

Si creò così la convinzione che bastassero solo 21 giorni per… imparare qualsiasi cosa!

Avere un fisico bestiale? Allenati per 21 giorni.

Imparare il cirillico? Madrelingua in 21 giorni.

Hai sempre sognato di essere un genio? Ti bastano solo 21 giorni!

Vi sveliamo un segreto: se qualcuno dice una cosa un gran numero di volte, qualcun altro comincia a crederci. Specialmente se l’obiettivo appare raggiungibile in un tempo ragionevolmente breve e moderatamente sfidante come solo 3 settimane della vostra intera vita.

Qual è la verità? Insomma quanto tempo ci vuole davvero per imparare qualcosa di nuovo?

Philippa Lally è una ricercatrice in Psicologia della Salute all’University College di Londra. In un esperimento ha esaminato le abitudini di 96 persone nell’arco di 12 settimane. I soggetti potevano scegliere abitudini anche semplici da imparare, come bere una bottiglia d’acqua a pranzo, o correre 15 minuti prima di cena, e appuntavano in un diario quotidiano se avevano svolto l’attività e quanto “automatica”, quindi “facile”, gli risultava man mano col passare dei giorni (fonte).

 Il risultato?

In media, servono più di 2 mesi per far propria un’abitudine. In totale i soggetti hanno impiegato da un minimo di 18 a un massimo di 254 giorni per imparare le loro abitudini dimostrando quanto ciò cambi molto in base al soggetto, al tipo di abitudine e alle circostanze. Inoltre, la ricercatrice ha scoperto che perdere un giorno, non svolgendo l’attività, non pregiudica affatto i risultati (anche se saltare una settimana renderà più faticoso riprendere l’abitudine!): insomma, apprendere una nuova abitudine non è una questione di “o tutto o niente”!

L’importante è cominciare.

Quindi, si parte: Day 1, cosa volete imparare oggi?


Vi forniamo un buon proposito con cui iniziare: se avete difficoltà di concentrazione e memoria, cominciate a provare
Mag Mente attiva, a base di Magnesio, Fosfoserina e Centella asiatica, un valido aiuto nei periodi intensi di lavoro e studio.

Mag Mente attiva, una marcia in più alla vostra mente! 

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.