MagZine

WELLNESS LIFESTYLE

Cos’è la mindfulness e perchè fa bene a memoria e attenzione

Se qualcuno vi dicesse che, per migliorare memoria, attenzione e quindi rendimento lavorativo, la soluzione è meditare?

Non starebbe assolutamente scherzando!

La Mindfulness, in italiano "consapevolezza", fa riferimento alla pratica meditativa focalizzata sul prestare attenzione ai propri pensieri, azioni, emozioni e impulsi, ma sempre restando concentrati sul presente. L’obiettivo è quello arrivare all’accettazione di sé attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza. Tuttavia, la Mindfulness non è solo questo: i ricercatori dell’università della California hanno portato avanti uno studio che dimostra che questa pratica meditativa è in grado di migliorare memoria e attenzione e quindi ottenere maggiori risultati in campo lavorativo.

I ricercatori hanno insegnato ai partecipanti allo studio come concentrare la propria attenzione sul presente, anche durante attività quotidiane come mangiare o respirare. Un altro passaggio è quello di indirizzare i pensieri e imparare a lasciare andare quelli relativi alle preoccupazioni future. Per esempio, è molto diverso pensare “ho un esame domani” da “cosa succederebbe se il mio esame domani andasse male?” (Fonte)

La consapevolezza del flusso dei propri pensieri potrebbe sembrare di poca importanza. In realtà, quando si è impegnati in compiti che richiedono attenzione e concentrazione, saper controllare la propria mente e restare concentrati sul presente è fondamentale. Una mente che vaga facilmente è più soggetta alla perdita di concentrazione e ai pensieri negativi che possono influenzare l’esito lavorativo. Ma non si tratta solo di lavoro: anche a scuola o in università, perdere la concentrazione facilmente può essere un grosso problema per l’apprendimento o la resa durante gli esami. Per questo, tecniche come la Mindfulness sono sempre più diffuse e praticate con successo anche nel nostro Paese.

 

Per problemi di memoria e concentrazione è possibile anche ricorrere a integratori alimentari. Ad esempio, Mag Mente Attiva a base di Magnesio, fosfoserina e centella asiatica, contribuisce al funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento delle funzioni cognitive.

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.

 SAIT.CHC.17.02.0072