MagZine

WELLNESS LIFESTYLE

Chi dorme non piglia pesci… o forse sì?

Aprile dolce dormire… Ma anche nel resto dell’anno, soprattutto quando fuori fa freddo e si preferisce trascorrere la serata sul divano con una copertina. I più scrupolosi, però, non mancheranno di commentare questa scelta con un detto molto famoso, che sin da bambini abbiamo sentito dai nostri genitori: “Chi dorme non piglia pesci”. Ma qual è l’origine di questo modo di dire?

Innanzitutto, questo antico detto italiano sta a significare che non si ottiene nulla senza fatica e che, senza darsi da fare, non si realizza nulla di buono. Il detto, non a caso, prende esempio dall’attività del pescatore la cui particolarità è quella di non lasciarsi sfuggire il pesce nel momento in cui abbocca. In questo modo, chi si trova davanti alla canna da pesca deve rimanere sempre concentrato per non rischiare di perdere l’attimo in cui il pesce afferra l’esca. Chi dorme non piglia pesci, quindi, si riferisce a chi riposa troppo anziché impegnarsi nel proprio lavoro e rimanere all’erta e invita a dedicarsi con dedizione ai propri obiettivi per perseguire i propri scopi.

Un motto analogo si ritrova anche in latino nel Rudens di Plauto, una commedia suddivisa in cinque atti e tra le più innovative dell’epoca perché ambientata su una spiaggia invece che in città, come solitamente accadeva nelle opere latine. Il riferimento simile, nell’opera di Plauto, era: nam qui dormiunt libenter, sine lucro et cum malo quiescunt.

Se il detto continua a essere tramandato di generazione in generazione, è importante anche sottolineare che senza un riposo adeguato, il conseguimento dei propri obiettivi sarebbe praticamente impossibile.

Il sonno, infatti, è fondamentale per ricaricarsi e per recuperare al meglio le forze per affrontare una nuova giornata. Rigenerare le cellule del proprio corpo, in particolare quelle del sistema nervoso, è un’attività che il sonno porta con sé e che rimane fondamentale per il nostro organismo. Chi dorme quindi non piglia pesci? Forse è solo questione di quante ore si dedica al riposo!

(Fonte - Fonte)

Un contributo alla qualità del sonno può arrivare da Mag Notte. La sua formulazione combina le proprietà del Magnesio a quelle della melatonina, che aiuta a ridurre il tempo necessario ad addormentarsi, e della griffonia, che favorisce il rilassamento ed il benessere mentale.

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.

SAIT.CHC.18.01.0020

 

Chi dorme non piglia pesci