MagZine

WELLNESS LIFESTYLE

I buoni propositi? Ordinali in una to do list!

Quante volte vi è capitato di promettervi di iniziare ad allenarvi costantemente per poi trovare infinite giustificazioni alla vostra mancanza? Quante altre volte, invece, vi siete scordati di un appuntamento o, addirittura, dimenticati di appuntarlo in agenda? Spesso, con i tanti impegni di ogni giorno, può capitare di scordare impegni e promesse che ci siamo fatti e ciò accade anche a inizio e fine anno, quando si pensa a tanti buoni propositi per il futuro. Peccato, però, che molte volte queste promesse vengano rispettate solo per le prime settimane del mese di gennaio per poi essere tradite da impegni di lavoro, pigrizia e routine quotidiana che col trascorrere del tempo comincia ad avere la meglio sui cambiamenti.

Eppure, l’inizio di un nuovo anno porta con sé l’opportunità di cambiamento, di iniziare qualcosa di nuovo e stimolante per il proprio fisico e la propria mente. Tra i buoni propositi più diffusi, e a volte poco mantenuti, c’è il desiderio di darsi delle buone abitudini alimentari: una colazione sana, un pranzo nutriente e una colazione leggera sono obiettivi che possono essere intralciati dai ritmi lavorativi e dalla routine familiare. Per essere costanti, qualsiasi siano i risultati che si vogliono ottenere, è bene focalizzarsi sui propri obiettivi ed essere determinati nel volerli raggiungere. (Fonte)

Per chi ha la testa fra le nuvole, o per chi semplicemente ha bisogno di una spinta in più per riuscire a raggiungere i propri scopi, la to do list può essere una soluzione efficace e divertente per riuscire nei propri intenti. Studenti, impiegati e genitori tuttofare sono accumunati da una grande mole di impegni (e corrispettivi buoni propositi!) tali da richiedere un aiuto nella loro organizzazione e pianificazione. La to do list, per la sua immediatezza e semplicità, è lo strumento perfetto per ricordarsi e far ricordare. Ma quali sono le caratteristiche della lista perfetta?

Innanzitutto, è importante dare delle priorità. I nostri obiettivi, a volte, sono raggiungibili grazie a degli step intermedi che bisogna saper riconoscere e raggiungere. Un consiglio è preparare la tua to do list iniziando da cinque priorità e aggiornarla costantemente per rimanere informati sui propri miglioramenti. Alcune to do list, inoltre, hanno bisogno di categorie. Distinguere fatti concreti da attitudini di pensiero può essere un primo passo verso il successo così come la pianificazione su un calendario delle proprie attività.

Con questo tipo di organizzazione, anche i buoni propositi non saranno più un’utopia!
(Fonte)

Mag Mente Attiva

Per aiutare memoria e concentrazione, puoi provare Mag Mente Attiva, integratore alimentare a base di Magnesio, Fosfoserina, Centella Asiatica, Vitamina B5 e Caffeinaindicato in periodi intensi di lavoro o studio, nei casi di stanchezza mentale e di difficoltà di concentrazione e attenzione

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.

SAIT.CHC.17.12.0841

Buoni propositi