MagZine

SALUTE E BENESSERE

Dimmi come dormi e ti dirò chi sei! 

La posizione in cui dormite può dire molto sulla vostra personalità, ci avete mai pensato?

Robert Phipps, un esperto di linguaggio del corpo, ha condotto uno studio sulle posizioni più comuni che le persone assumono mentre dormono con l’obiettivo di determinare se siano correlate alla loro personalità.

Il risultato ottenuto? Lo studioso afferma di poter indicare quanto sia stata stressante la nostra giornata o quanto controllo abbiamo sulla nostra vita in base alla posizione che abbiamo scelto per riposare. Ma non solo: la posizione rivela anche tratti della personalità come la testardaggine, la tendenza al comando, l’essere fantasiosi e così via! (Fonte)

Secondo i dati della ricerca condotta su circa mille persone in Gran Bretagna, più della metà dormono in posizione “fetale”, rannicchiati su un lato con le ginocchia tirate su. Questa scelta è un modo che ha il corpo di cercare la propria comfort zone dopo una giornata stressante. In genere, queste persone sono coscienziose, ordinate e riflessive. Gli individui che dormono in questo modo, nella maggior parte dei casi, si svegliano ristorati per aver affrontato e organizzato mentalmente i problemi del giorno prima del riposo.

La seconda posizione più frequente, scelta da tre persone su dieci, è quella distesa di lato, con le braccia ai lati: tale posizione sembra essere sintomo di caparbietà.

Un quarto dei partecipanti dorme disteso di lato con le braccia protese in avanti. Secondo lo studioso, questi individui sono pronti ad affrontare le sfide della giornata successiva, sono molto critici verso le scelte che fanno e si aspettano sempre grandi risultati. 

Un buon riposo notturno è fondamentale per vivere le giornate con più grinta. Un aiuto per ritrovare l’equilibrio del riposo notturno arriva da Mag Notte che, grazie a Melatonina e Griffonia, ti aiuta a ridurre il tempo necessario ad addormentarti e favorisce il rilassamento e il benessere mentale.

Questo articolo non contiene alcuna raccomandazione di carattere medico, o suggerimento all’assunzione. Ricorda che il tuo medico curante è il riferimento a cui rivolgerti per trovare la soluzione più adatta per te.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano.

 

  SAIT.CHC.17.05.0406